Il tocco CHIC... nella vita FIT
Il tocco CHIC... nella vita FIT

Bici da corsa: la prima volta non si scorda mai

Sono stata contagiata. Lo dichiaro ufficialmente. Mi avevano avvisata, non ho voluto ascoltare e così… ho voluto provare la bici da corsa. E’ stata la fine. Mi sono divertita come una pazza, mi è piaciuto e voglio rifarlo e rifarlo e rifarlo…

Ecco come è andata.

Essendo sola, mi vergognavo e tecnicamente di bici non ne so quasi nulla, quindi non mi è restato che cercare qualche gruppo, con qualche santo disposto ad “avviarmi” al mondo delle due ruote.

Il web offre di tutto e di più, così, dopo aver chiacchierato online con qualche amica già esperta, sono incappata nel sito dei Turbolento dove ho cominciato a curiosare e ho scoperto che, anche per i principianti, c’è sempre una speranza!

IMG_4916

Per motivi di lavoro, poi, sono stata invitata alla presentazione della Chase the Sun, prima edizione della pedalata più romantica (e faticosa con i suoi 270 chilometri circa che certo non farò…) dell’anno dove, nell’ordine, sono entrata nel tempio di Rapha in via dei Fiori Chiari a Milano, ho incontrato gli amici di Enervit e conosciuto Paolo Tagliacarne, il Turbolento!

IMG_4890

Tra una chiacchiera e l’altro Paolo mi ha proposto di andare il giorno seguente con lui per una “passeggiata” test lungo il Naviglio di Milano. L’occasione era perfetta, non potevo perdermela.

Così, il giorno seguente, puntuale alle 9 mi sono fatta trovare da Rossignoli (corso Garibaldi a Milano) dove ho noleggiato la bici che era stata preparata sulle mie misure (sì, le bici hanno una serie di regolazioni e misure ed è un mondo che non potete nemmeno immaginare dal punto di vista tecnico!) e con Paolo siamo partiti per la “passeggiata” che si è rivelata un vero pieno di energia positiva, gioia e scoperta.

Tutta in piano, tra i paesaggi dei nostri Navigli, partendo dalla chiesetta di San Cristoforo per arrivare a Robecco sul Naviglio in una giornata mozzafiato. Cielo blu, sole, vento, gambe, fiato e le mie prime due ruote da corsa firmate Cinelli (Saetta).

IMG_4912

60 chilometri affrontati con una certa calma e una medi dai 23 km/h per provare l’ebrezza dei 37 km/h su un allungo di 1 chilometro e tentare di capire il funzionamento dei rapporti (il cambio della bici!) che ha ancora una serie di misteri da svelare a una bionda milanese! Santi gli uomini in questi casi…

Rientro per le 13.30 da Rossignoli dove ho riconsegnato la bici e mi sono diretta al lavoro.

Un’esperienza meravigliosa e se, anche voi come me, siete sempre stati un po’ scettici oppure siete lì ad attendere di trovare qualcuno che vi faccia affrontare l’ostacolo del “come cavolo faccio a cominciare”, scrivetemi. E’ tutta una fantastica scoperta che merita di essere conosciuta e vissuta. Ve lo assicuro.

IMG_4913

E ora… non vedo l’ora di ripetere tutto e di più.

Un grazie specialissimo a: Turbolento, Cinelli, Rossignoli, Rapha e Enervit Sport. Tutti messi insieme mi avete fatto incappare in un’esperienza fantastica.

Leave a comment